Verdura

Verdura è un termine gastronomico-nutrizionale utilizzato per indicare alcune diverse parti di una pianta utilizzate nell’alimentazione umana, generalmente ortaggi.

Dare una definizione alla parola “Verdura” non è cosa semplice, infatti essa non ha uno stretto significato Scientifico/Botanico, quest’ultimo infatti è cambiato nel corso dei secoli con il cambiare dell’alimentazione dei popoli. Generalmente parlando di “Verdura” si vuole intendere quella parte di uno o più ortaggi cucinate per cibi salati.

La verdura trova applicazione in un’ampia quantità di varianti gastronomiche, sia come piatto a sé stante, sia come accompagnamento per piatti di carne, pesce o formaggi, sia come ingrediente per ripieni e infine, sebbene più raramente, come ingrediente per dolci. Esempi in tal senso sono la marmellata di pomodori e quella di rabarbaro.

A seconda della tipologia, il 90-95% del suo peso è costituito da acqua e contiene elevate quantità di fibre.

Le verdure di colore verde scuro sono in genere ricche di fibre, vitamina A (beta-carotene), vitamina C, vitamina E e vitamina K, acido folico, riboflavina, calcio, ferro, magnesio e potassio. Le verdure giallo-arancio sono invece buone fonti di beta-carotene.

Lista Prodotti

AGLIO
AGRETTI
ALLORO
ANETO
AROMI
ASPARAGI
BASILICO
BIETA
BROCCOLI
CAPPUCCI
CARCIOFI
CAROTE
CAVOLETTI BRUXELLES
CAVOLFIORI
CAVOLO RAPA
CAVOLO CAPPUCCIO
CETRIOLI
CICORIA
CIMA DI  RAPA
CIPOLLE
CIPOLLOTTI
COPPA DI MILANO
FAGIOLI
FAGIOLINI BOBY
FAVE
FINOCCHI
FIORI DI ZUCCA
FUNGHI
INDIVIA RICCIA

INDIVIA SCAROLA
INDIVIA BELGA
INSALATINA
LATTUGA GENTILE
LATTUGA ICEBERG
LATTUGA TROCADERO
MELANZANE LUNGHE
MELANZANE TONDE
MELANZANE VIOLA
PATATE
PATATE DOLCI “AMERICANE”
PEPERONCINO PICCANTE
PEPERONE
PIMENTO
PISELLI
POMODORO
PORRI
PREZZEMOLO
RADICCHIO
RAPANELLI
RAPE
RUCOLA
SEDANO A COSTE
SEDANO RAPA
SPINACETTI
SPINACI
VALERIANA
ZUCCHE
ZUCCHINE