Limoni

FRUTTA

Frutta

VERDURA

Verdura

DOP & IGP

Verdura

Limoni

Il limone (Citrus × limon (L.) Burm.f. ) è un albero da frutto appartenente al genere Citrus e alla famiglia delle Rutaceae. Il nome comune limone si può riferire tanto alla pianta quanto al suo frutto.
Secondo alcuni studi genetici, il limone è un antico ibrido, probabilmente tra il pomelo e il cedro,ma da secoli è una specie autonoma, la quale si riproduce per innesto e talea.

Cenni storici

Sebbene le origini del limone siano incerte, si pensa che i primi luoghi in cui sia cresciuto siano la Cina, dove veniva coltivato già prima della Dinastia Song (960-1279 d.C.), la regione indiana dell’Assam e il nord della Birmania.

Secondo alcuni studiosi, gli antichi romani conoscevano già i limoni. Tale ipotesi è supportata dalle raffigurazioni di limoni presenti in alcuni mosaici a Cartagine e affreschi a Pompei, ma secondo altri studiosi è possibile che gli autori di tali opere avrebbero semplicemente importato tali agrumi o li avrebbero visti nei loro paesi di origine. Non ci sono infatti prove in ambito paleobotanico o letterario che avvalorino tale ipotesi.

Intorno al 700 d.C. il limone si diffuse in Persia, Iraq e Egitto. Dal termine persiano لیمو, che si pronuncia līmū e indica genericamente gli agrumi, deriva il termine “limone”.

Le prime descrizioni letterarie del limone si hanno in scritti arabi del X e XII secolo, ad opera di Qustus al-Rumi e Ibn Jami’. Gli alberi di limoni furono utilizzati inizialmente dagli arabi come piante ornamentali.

In Europa la prima coltivazione di limoni è stata avviata in Sicilia, dopo il X secolo e più tardi a Genova (a metà del XV secolo. I limoni compaiono nelle Azzorre nello stesso periodo, nel 1493, ad opera Cristoforo Colombo, che porto i semi del limone fino all’isola di Hispaniola.

Nel 1747 il medico scozzese James Lind consigliò l’utilizzo del succo di limone come cura contro lo scorbuto.

Nel XIX secolo il limone iniziò ad essere coltivato intensivamente in Florida e California.

Produzione e distribuzione geografica

Produzione mondiale di limoni e lime (2005).

In Italia il limone si coltiva a scopo produttivo principalmente nel Meridione, in particolare in Sicilia,Calabria e Campania.

Il limone viene coltivato in tutto il mondo nella fascia subtropicale, dove il clima è sufficientemente caldo ed umido ed è un importante prodotto di esportazione per molti paesi al di fuori dell’Unione Europea nel periodo “fuori stagione”. Il produttore maggiore è l’India (16% della produzione mondiale di limone e lime), subito seguita da Messico (~14,5%), Argentina(~10%), Brasile (~8%) e Spagna (~7%). Altri paesi sono Cile, Uruguay e Cipro, ed USA dove i limoni sono coltivati prevalentemente in Florida e California. Dalla metà degli anni ’80 tuttavia l’importanza economica della coltivazione del limone è in fase di forte decremento.

Principali produttori mondiali di limone e lime

Paese Produzione (Tonnellate)
India 2.060.000F
Messico 1.880.000F
Argentina 1.260.000F
Brasile 1.060.000F
Spagna 880.000F
Cina 745100F
Stati Uniti 722.000
 Turchia 706.652
Iran 615.000F
Italia 546.584
 Mondo 13.032.388F

 

 

freccia-verde-sinistra

freccia-verde


No Replies to "Limoni"